ADS TOP

CHI È E COSA FA UN FALEGNAME?

Il falegname, secondo il dizionario Treccani, è un
"artigiano che lavora il legno per la fabbricazione e riparazione di mobili e altri manufatti"
Per noi vuol dire molto di più.
Un falegname è un artigiano che, con l'utilizzo delle sue mani e delle sue conoscenze, trasforma una materia per dargli una valenza differente. Dal pannello crea una cucina o un armadio, dando la possibilità ai suoi clienti di utilizzarlo tutti i giorni nella loro quotidianità.

Se ci sforziamo di vederla sotto questo punto di vista, il cliente acquista manciate di tempo del falegname, trasformati in arredi. Userà questi arredi tutti i giorni, creando abitudini e rituali giornalieri.
Non tutti sanno che il lavoro del falegname non è sempre uguale; ci sono infatti varie specializzazioni e vari modi di intendere questo lavoro.
Le differenze possono arrivare da due differenti ambiti:
  1. ci sono i falegnami specializzati in differenti lavori, che per scelta producono solamente certe tipologie di arredo;
  2. e poi ci sono aziende medio grandi e industrie che, per necessità di semplificazione, suddividono la produzione in vari reparti, costringendo i lavoratori a specializzarsi in determinate lavorazioni, non vedendo mai l'intero processo produttivo.
Per spiegarvi più nel dettaglio:

1. FALEGNAMI SPECIALIZZATI

Sono falegnami che non producono tutti gli arredi ma sono appunto "specializzati" in alcune tipologie di arredo; c'è chi predilige alcuni materiali evitando di lavorare tutti gli altri, chi si specializza invece in poche tipologie di arredo come ad esempio tavoli in stile, o chi preferisce far parte di una filiera e produrre conto terzi parti essenziali ad altre aziende come, ad esempio, fusti per divani.

2. AZIENDE MEDIO GRANDI E INDUSTRIE

Queste realtà hanno bisogno di suddividere la propria produzione in reparti, suddividendo i lavoratori in ambiti lavorativi. Più avanti nel tempo analizzeremo i vari passaggi che servono per produrre un arredo ma, per farvi capire, possiamo semplificare i vari passaggi con: taglio, incollaggio, verniciatura e montaggio.
Nella aziende molto più strutturate questi passaggi sono ancor più suddivisi, arrivando ad assegnare ogni risorsa ad una determinata macchina o lavorazione: questo fa si che ci sia un addetto per ogni macchinario con un capo reparto che suddivide e organizza il lavoro.

E NOI?

La nostra azienda nasce da Mauro e Vittorio Bergo, i quali hanno imparato il mestiere del falegname lavorando per importanti aziende del settore. Sono stati addetti a processi produttivi differenti?
Certo! E' proprio questo che li ha spinti ad aprire la loro azienda.
Facciamo un passo indietro.
Guglielmo, il padre di Mauro e Vittorio, è sempre stato un falegname. Un falegname completo.
Una volta infatti, diciamo per convenzione prima del boom economico degli anni 70, le falegnamerie erano principalmente piccole botteghe artigiane dove era importante che ogni lavoratore sapesse fare tutto.
Mentre il giro d'affari di queste piccole botteghe cresceva, crescevano anche i lavoratori, ed è stato necessario organizzare il lavoro in reparti così come li conosciamo oggi.
Fino ai primi del novecento, quando un apprendista falegname "andava a bottega" imparava tutti i segreti del mestiere, ma ovviamente prendeva una paga da apprendista. Per poter passare da apprendista a falegname esperto e quindi guadagnare di più, doveva produrre una squadretta di legno formata da 3 pezzi differenti tenuti insieme solamente dagli incastri a "coda di rondine" senza l'utilizzo di colle.
Il "padrone" della bottega analizzava il prodotto e, se era realizzato a regola d'arte, promuoveva l'apprendista a falegname.
Esempio di squadretta "dell'apprendista".

Guglielmo (il padre di Mauro e Vittorio), è sempre stato un falegname completo e, inserendo prima Mauro e poi Vittorio nella bottega dove lavorava, ha contribuito a formare i figli come falegnami completi.
Crescendo, sia Mauro che Vittorio hanno deciso di cambiare, facendo esperienza in varie botteghe, terminando la loro carriera da "dipendenti" in importanti aziende del settore, dove uno stipendio come falegname esperto non era abbastanza, costretti a lavorare con le logiche dell'industria. La voglia di fare di più e di mettere in gioco tutto quello che sapevano come falegnami li ha spinti ad aprire la loro "bottega artigiana".
Nei primi anni 2000 quindi, circondati da botteghe e aziende costrette a chiudere, si lanciano in quella che è ora l'avventura di tutti i giorni.

Mauro Bergo al lavoro su una pialla a filo - Fratelli Bergo.
Mauro Bergo al lavoro su una pialla a filo.

CHI È E COSA FA UN FALEGNAME? CHI È E COSA FA UN FALEGNAME? Reviewed by Bergo Marco on 17 maggio Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.